Please install Flash® plugin.

planner

Passeggiate Daiano Varena



« torna alla pagina principale

Passeggiate Daiano Varena

(clicca sull'immagine per ingrandirla)

 

A.  Varena - Ufficio Turistico - Colonia Pavese - Daiano - Km. 1,2 (h. 0.30)

Dall'Ufficio Turistico di Varena si percorre per circa 150 metri la stradina in salita, si gira poi a sinistra imboccando un comodo ed ombroso sentiero. Dopo il capitello, si attraversa una caratteristica passerella in legno e si risale poi, a curve, nel lariceto della Val da Pin, fino a sboccare nel prato in prossimità della Colonia Pavese di Daiano. Si può ritornare percorrendo lo stesso percorso a ritroso. In alternativa  si può scendere nell'abitato di Daiano e da qui raggiungere Varena seguendo le indicazioni stradali

B.  Daiano - Colonia Pavese - Val del Rù - Varena - Daiano - Km. 3 (h. 1.00)

Subito dopo la Colonia Pavese di Daiano, a destra, si attraversa il prato passando a lato del "castel" dei pompieri. Si oltrepassa la sbarra della strada forestale e si prosegue poi in leggera ascesa per circa 600 metri fino all'indicazione per Varena. Si imbocca a destra un breve sentiero che attraversa la Val del Rù (notare i vecchi muri a secco che dividono le proprietà comunali di Daiano e Varena) congiungendosi sul lato apposto con la strada sterrata (detta "della caora barbana") che porta in località Corozzola nella parte alta di Varena. Si scende poi in paese fin sulla strada principale facendo quindi ritorno a Daiano

C.  Daiano - Colonia Pavese - campo sportivo - Prà Longo - Prà da Ronco - Loc. La Guardia - Daiano -     Km. 4,5  (h. 1.30)

Partendo dalla Colonia Pavese, si segue inizialmente la strada asfaltata che sale fino al campo sportivo; da qui si prosegue poi oltre la sbarra di chiusura della strada forestale e si attraversa in dolce ascesa Prà Longo, salendo poi più decisamente fino alla spianata di Prà da Ronco. Percorsi in piano circa 200 metri, si gira a sinistra, arrivando in breve al bivio con il sentiero che porta a Cugola. Da qui si scende in direzione Ganzaie e, terminata la discesa, a sinistra si seguono le indicazioni per la loc. La Guardia proseguendo poi in direzione Daiano. Quindi si fa ritorno sulla strada asfaltata che porta alla Colonia, punto di partenza del percorso

D.  Daiano - Fontana del Titòn - Loc. Forno e Piasaia e ritorno - Km. 1,2 (h. 0.30)

Comoda e breve passeggiata con magnifico ed esteso panorama sulla valle e sulla Catena del Lagorai. Si parte dalla fontana del Titòn, posta poco sopra la piazzetta Vaia e si prosegue lungo l'acciotolato della via Ceva. Attraverso il ponticello sulla Val Dagostin, e in leggere ascesa, per soleggiati prati, si arriva al termine della stradina sterrata. Per il ritorno si effettua lo stesso percorso a ritroso

E.  Loc. Laghi - Loc. Pozze - Maso Prabocol - Loc. Ganzaie - Loc. Laghi - Km. 2,5
(h. 0.50)

Dal parcheggio situato in Loc. Laghi, nei pressi di una caratteristica fontana scavata in tronco di larice, si prosegue a piedi sulla strada asfaltata che scende a sinistra verso la Loc. le Pozze. Si costeggia un laghetto, si oltrepassano delle aziende agricole e si risale poi, su percorso sterrato, in direzione del Maso Prabocol, fino a congiungersi, poco sopra al maso con la strada asfaltata che porta in Loc. Ganzaie. Si fa quindi ritorno ai Laghi. Sempre in Loc. Laghi si può percorrere una stradina sterrata che parte poco prima della fontana e porta, attraverso i prati, in Loc. Badalò dove si possono ammirare panorami sul sottostante abitato di Daiano e su gran parte della valle e dei monti che la circondano

F.  Loc. Laghi - Loc. Ganzaie - Loc. Sedèl e ritorno - Km. 4,8 (h. 1.40)

Sempre partendo dalla Loc. Laghi, si prende la pianeggiante strada asfaltata di destra e, percorrendo per un tratto in senso inverso il percorso E, si arriva in leggera ascesa in Loc. Ganzaie. Si supera poi l'incrocio con la strada  che sale dal maso Prabocol e si prosegue, su strada sterrata completamente pianeggiante, fino ad arrivare in Loc. Sedel. Per il ritorno si ripercorre l'intero tragitto a ritroso. Le bellezze del percorso sono sovrapponibili a quelle del percorso E

G.  Daiano via Coltura - Carano - Daiano - Km. 2,3 (h. 0.50)

All'incrocio tra via Ancona, via San Tommaso e via Coltura si imbocca quest'ultima che porta rapidamente nei prati sottostanti l'abitato di Daiano; su percorso pavimentato in ciottoli si prosegue fino ad un bivio posto poco prima del ponte sulla Val Dagostin, lo si attraversa e si prosegue fino a collegarsi, in prossimità dell'abitato di Carano, con la strada provinciale che permette di far comodamente ritorno a Daiano

H.  Daiano - Via Vecia - Cavalese e ritorno - Km. 4 (solo andata h. 0.30 - andata e ritorno h 1.30)

In prossimità dell'incrocio tra via San Tomaso e la strada statale nr. 620 che sale da Cavalese, si imbocca una stradina pavimentata in ciottoli che, attraverso i prati, permette di raggiungere a piedi Cavalese in breve tempo. Era questa la vecchia strada di collegamento fra i due abitati. Arrivati alle prime case di Cavalese, si sbocca di nuovo sulla strada statale, la si attraversa e si prosegue in discesa asfaltata fino ad arrivare nuovamente sulla statale ormai nell'abitato del centro fiemmese. Per il ritorno si può ripercorrere lo stesso percorso, ma tenendo conto della considerevole salita, si consiglia di informarsi preventivamente sull'orario degli autobus di linea

I.  Varena - Palù - Bancoline - Santolin - Km. 6 (h. 1.40)

Si prende via Corozzola e si continua diritti fino a quando si arriva alle Palù (ampio campivolo). Quindi si gira a destra verso la baita, e, seguendo il sentiero della "Busa Longa", si attraversa la valle e si raggiunge la loc. Bancoline. Da qui si gira a destra e si trova la vecchia strada lastricata che scende verso il limite del paese presso l'aquedotto di Santolin. Dalle Bancoline si può scendere anche lungo la strada statale nr. 620 per circa 200 mt. raggiungendo il sentiero che porta al campo sportivo ed ai campi da tennis

L.  Parco giochi - campo sportivo - campi da tennis - Km. 1,2 (h. 0.30)

Saliti fino al termine di via Alpini, si imbocca il sentiero "dell'abbellimento" al margine superiore del parco giochi. Attraverso il bosco si arriva al campo sportivo e da qui si prosegue diritti girando in via Cantelger fino al bar tennis e ai campi bocce.

M.   Campi bocce - Laghetto - Km. 4 (h. 1.20)

Dai campi bocce si prende via Cantelger e si continua lungo la strada boschiva costeggiando prima la siepe del prato e successivamente il rio Gambis. Lungo questo sentiero si attraversa il ponte "dei Francesi" e dopo pochi passi si gira a sinistra inoltrandosi in un'abetaia lungo un sentiero pianeggiante. Dopo due-trecento metri circa si arriva ad un laghetto seminascosto dagli alberi

N.  Cava di marmo - Blasarin - Pian Longo - Varena - Km. 7 (h. 2.30)

Lungo la strada statale per il Passo Lavazè, subito dopo la cava di ghiaia, si gira a destra prendendo la strada boschiva sbarrata. Dopo il ponte si gira a destra e si prosegue lungo la strada in leggera salita in mezzo al bosco. Arrivati al bivio dei "mati" si continua diritti fino alla cava di marmo di Blasarin (esistono ancora frammenti di cava). A questo punto si scende a destra per un sentiero ripido fino ad incrociare il sentiero che proviene da sinistra. Si procede lungo la strada boschiva tenendo sempre la destra fino a sbucare su un ampio terrazzo prativo. Continuare in discesa ai margini del lariceto fino alla fontana; continuare a destra lungo la siepe del prato. Si prende via Copara e via Borgonuovo. In alternativa si può percorrere la prima parte del percorso N campi bocce-ponte dei Francesi. Dalla località dei "mati" si può deviare a destra per una ripida mulattiera fino al sottostante terrazzo prativo

O.  Varena - Spianez - Pian delle Laste - Varena - Km. 6 (h. 2.00)

Sotto la chiesa si prende la strada pianeggiante asfaltata che costeggia il cimitero. Si continua attraverso i prati sulla strada sterrata per circa 2 chilometri e mezzo fino a Maso Spianez, antica residenza di caccia dei Conti Firmian; prima del maso si gira a sinistra, in salita, lungo stradine in disuso fino ad arrivare alla "baita del pastore": si imbocca la strada forestale a sinistra che attraversa un'abetaia e raggiunge un pianoro pascolivo "Pianlongo". Si scende in via Copara e via Borgonuovo

P.  Varena - Veriago - Copara - Km. 2,5 (h. 0.50)

Si prende la strada verso la chiesa e il cimitero, si gira a sinistra lungo la strada di campagna asfaltata, si continua fino alla località Veriago, si gira quindi a sinistra per arrivare alla Copara e da qui si torna a varena attraverso via Borgonuovo.

Q.  Varena - Molini - Cascata - Campi bocce - Km. 2,5 (h. 1.00)

Dalla piazza del centro storico si prende via Vaia in prossimità della fontana monolitica, si continua per Cavalese fino in località Molini di Baldon. Dopo il secondo ponte si gira a sinistra incontrando la cascata sul rio Gambis. Si continua sempre in salita fino ad arrivare ai campi bocce e bar tennis

Variante Q

Per Cavalese dai Molini di Baldon per loc. Pagoda e Montebello (circa km. 1 - tempo di percorrenza 20')

 

« torna alla pagina principale

[]
 
Azienda per il Turismo Val di Fiemme
Info:
Booking:
P. Iva:
0039.0462.241111
0039.0462.341419
01901280220

Facebook Flickr Twitter You Tube Instagram Pinterest
Tutti i diritti su testi, immagini e filmati di questo sito riservati.
Ne è consentito l’uso solo con l’indicazione della fonte | © 2010 APT Val di Fiemme
Powered by: Juniper Extensible Solutions
Sede: CAVALESE (TN) via F.lli Bronzetti, 60 | Ufficio del Registro Imprese: Trento | num. di iscrizione: 01901280220 | Capitale Sociale: Euro 200.000,00 | P.Iva: P.IVA 01901280220
Val di fiemme Hotel appartamenti Inverno Val di Fiemme Hotels apartaments Winter Val di Fiemme Fleimstal Hotels Privatwohnungen Winter Val di Fiemme - Trentino - Dolomieten Winter Val di Fiemme - Trentino - Dolomitów Zima Val di Fiemme - Trentino - Dolomit Zimni estate: Val di fiemme Hotel appartamenti Estate">Val di fiemme Hotel appartamenti Estate Val di Fiemme Hotels apartaments Summer Val di Fiemme Fleimstal Hotels Privatwohnungen Sommer Val di Fiemme - Trentino - Dolomieten Zomer Val di Fiemme - Trentino - Dolomitów Lato Val di Fiemme - Trentino - Dolomit Leto