Top 10 Winter: Le 10 emozioni più belle nella neve di Fiemme

27/ott/2015

Dieci esperienze “uniche” da vivere in Val di Fiemme,
fra sciate sotto le stelle, piste artistiche, discese esilaranti
orme di cervi, scorci di storia, tramonti dolomitici e cene sulla neve.

 

  1. SCIA SOTTO LE STELLE: È così amata la notte in Val di Fiemme che si può sciare anche sotto le stelle. Ogni mercoledì e venerdì, la Pista Olimpia dell’Alpe Cermis è illuminata per lo sci notturno, dalle 19.30 alle 22.30. È l’occasione per cenare nel Ristorante Baita Dosso dei Larici che è stato appena ricostruito e arredato con un design alpino contemporaneo e accogliente. Si ritorna a valle con gli sci o con la cabinovia.

 

  1. SCEGLI UNA PISTA DA FOTOGRAFARE: Nello Ski Center Latemar puoi sciare nell’unica pista al mondo che attraversa un Parco d’Arte. Dalla pista Agnello di Pampeago e dalla sua variante si affacciano alcune opere del Parco d’Arte RespirArt, uno dei più alti al mondo. Costellano la pista opere di artisti di fama internazionale a partire dal Giardino di Danae di Hidetoshi Nagasawa. In totale possono ammirare e fotografare dieci installazioni d’arte, ma in presenza di nevicate particolarmente abbondanti sono visibili solo quelle più alte.

 

  1. PORTA LO SLITTINO IN CABINOVIA: Libera le tue risate sulla Pista da slittino Fraina della skiarea Bellamonte-Alpe Lusia (1,9 km). Da dicembre 2016 la pista Fraina è servita dalla nuova Cabinovia Bellamonte New Gondola 3.0., sulla quale puoi caricare lo slittino per andare su e giù fino al totale appagamento. Lo slittino si può noleggiare sul posto.

 

  1. CONCEDITI UNO SLALOM FRA ABETI IN SLITTOVIA: la grande star del divertimento è la slittovia Alpine Coaster Gardoné che sfreccia nei boschi di abeti di Gardoné per un chilometro. Questa attrazione, unica in Trentino, scatena gioia e ilarità, fra salti, paraboliche, un giro a 360 gradi, cambi di pendenza e curve mozzafiato. È adatta anche ai bambini dai 5 ai 14 anni, se accompagnati, poiché la velocità è regolabile manualmente. La slittovia si raggiunge con la telecabina Latemar di Predazzo.

 

  1. CAMMINA INCONTRO ALL’ENROSADIRA: Nel silenzio ovattato dell’Altopiano di Lavazé puoi esplorare una natura incantata, camminando con le racchette da neve. Se ascolti il tuo respiro, ogni pensiero si dirada. E lentamente, raggiungi una completa intimità con la bellezza che ti circonda. Sarai colto da un sussulto quando il tramonto inizierà a dipingere il Catinaccio. L’Enrosadira delle Dolomiti è uno degli spettacoli naturali più affascinanti al mondo. Le pareti rocciose sviluppano uno spettro cromatico che va dal giallo chiaro al rosso fuoco, per poi attenuarsi in vari livelli di viola.

 

  1. SEGUI LE TRACCE DEI CERVI: In Val di Fiemme puoi ammirare da vicino meravigliosi esemplari di cervi! Sulla strada che da Predazzo raggiunge il Passo Rolle, accanto al Centro visitatori del Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino, c’è una grande riserva, con una piattaforma che permette di osservali. Inoltre, ogni domenica mattina, la tua FiemmEmotion Winter Card ti permette di partecipare gratuitamente all’escursione naturalistica “Dal ponte trasparente al ponte sospeso”. Potrai seguire le orme dei cervi, fra alberi della musica e ponti spettacolari, e lasciarti incantare dalle cascatelle ghiacciate del torrente Travignolo.

 

  1. SCIA COME UN BISONTE DELLA MARCIALONGA: Il mitico tracciato per lo sci di fondo della Marcialonga attraversa l’intera Valle da Predazzo a Molina di Fiemme. Si scia nella natura per 16 km, costeggiando il torrente Avisio e la cascata di Cavalese. La pista, ogni anno, l’ultima domenica di gennaio, accoglie una delle granfondo più appassionanti al mondo. La storia della Marcialonga è la storia italiana dello sci di fondo. La pista attraversa il Centro del Fondo di Lago di Tesero che ha ospitato tre Mondiali di Sci Nordico (1991, 2003, 2013), ed è illuminato anche di notte.

 

  1. PRENOTA UNA CENA IN MOTOSLITTA: Vuoi provare l’emozione di cenare in mezzo alla neve, dove il panorama è mozzafiato e la luna brilla come un diamante? Prenota una cena in rifugio. Il Rifugio Baita La Morea e il Rifugio Baita Ciamp De Le Strie di Bellamonte si raggiungono in motoslitta. Si torna a piedi o in motoslitta. Sarà l’occasione di assaggiare piatti gustosi come il goulash con i canderli, gli strangolapreti, gli spätzle panna e speck, i tortelli di patate, la polenta con formaggio fuso, funghi o stinco, la lucanica o la carne salada con i fagioli.

 

  1. GUSTA LA PASTA E LA BIRRA DI FIEMME: Fra le eccellenze del territorio puoi assaggiare una pasta bio, impastata con acqua di sorgente che sgorga a quota 2.000 sul Monte Latemar ed essiccata con l’aria pura delle Dolomiti. È la squisita Pasta Felicetti di Predazzo, disponibile anche nelle versioni monograno Matt, Kamut o Farro. C’è poi la Birra Artigianale di Fiemme dal gusto pieno e ricercato, con un tenue aroma di luppolo e un retrogusto asciutto leggermente acidulo e fruttato. Non pastorizzata e senza conservanti, la produce il piccolo birrificio di Daiano. Sia la pasta, sia la birra, si possono degustare nei locali della valle, dai pub, ai ristoranti, e persino nei rifugi.

 

  1.  VISITA LE PRIGIONI DELLE STREGHE: Il palazzo storico di Cavalese, sede storica della millenaria Magnifica Comunità di Fiemme, si presenta oggi come uno spazio museale fra i più dinamici ed eleganti. Una vista ti permette di scoprire ogni segreto conservato dalle antiche mura. Le prigioni ottocentesche, con le suggestive incisioni dei carcerati, raccontano vite, ricordi e condanne. Nel Cinquecento, queste celle sono state le crudeli gattabuie delle così dette streghe di Cavalese.

 

 

81 risultati
20/set/2017

L'Oktoberfest di Predazzo sarà una biennale

Sono quasi tutti prenotati i tavoli dell'Oktoberfest di Predazzo. La festa si svolge in due weekend, 7-8 e 14-15 ottobre, e accompagna ad ammirare due sfilate domenicali: la Desmontegada delle vacche (8 ottobre) e la sfilata bavarese (15 ottobre), con bande musicali, compagnie di Schützen, gruppi folcloristici e storici, mezzi d’epoca e carri trainati da cavalli, per un totale di un migliaio di figuranti.
28/ago/2017

Fiemme, ed è subito Desmontegada

Le feste delle Desmontegade di Cavalese (10 settembre 2017) e Predazzo (8 ottobre 2017) ringraziano le regine dei pascoli per aver donato la materia prima di prodotti caseari genuini e gustosi.
01/ago/2017

Capriana mette “L’arte nel piatto”

Da giovedì 3 a domenica 6 agosto, un simposio “appetitoso” ospita sette artisti italiani e europei nelle vie del paese.
Premiazione con colpo di scena.
26/lug/2017

Pampeago, un RespirArt Day con Maria Concetta Mattei

Sabato 29 luglio, festa itinerante per ammirare le opere della nona Manifestazione d’Arte Contemporanea nella Natura RespirArt 2017.
RespirArt è uno dei parchi d'arte più alti al mondo (quote 2.000-2.2000 m. slm.)
81 risultati