Ultimi aggiornamenti

Vacanze sicure in Val di Fiemme

I numeri del contagio in Italia, sono ancora i più bassi in Europa, ma come negli altri Paesi sono in ripresa. In Trentino per fortuna i numeri non hanno subito variazioni, sono ancora limitati e la situazione è sottocontrollo, con più di 1500 tamponi eseguiti quotidianamente. Ciononostante è necessario collaborare e seguire alcune semplici prescrizioni per limitare i rischi possibili.

Vacanze sicure in Val di Fiemme
  • 25 agosto: con una nuova ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento, vengono chiarite nuove disposizioni per il contenimento del contagio, ora che la stagione estiva si avvia alla conclusione. Viene esteso l’obbligo di utilizzo della mascherina: a partire dal giorno 3 settembre anche i bambini dai 3 ai 6 anni di età dovranno indossare la mascherina su qualsiasi mezzo di trasporto pubblico, per tutta la durata del tragitto. L'obbligo di indossare la mascherina è previsto anche per tutte le persone presenti nel raggio di 50 metri dal punto di ingresso/uscita degli edifici scolastici, religiosi, impianti sportivi e in tutte le altre situazioni in cui si possono creare assembramenti. L’estensione di questo raggio può essere aumentata dalle singole amministrazioni comunali se le condizioni fisiche del luogo o di un determinato evento lo richiedessero. In questo caso però non sussiste l'obbligo di indossare la mascherina per i bambini al di sotto dei 6 anni. Vengono riaperti al pubblico gli eventi sportivi sia in strutture all’esterno che al chiuso, con capienze specifiche che possono variare di volta in volta in base all’organizzatore e alla struttura. Per partecipare a tali eventi si dovrà compilare un’autocertificazione di assenza di sintomatologia, che verrà distribuita dagli organizzatori e approvata dall’ordinanza stessa. Sono state aumentate le capienze delle chiese per le funzioni religiose e gli appuntamenti, stabilendo delle proporzioni che tengono presente la garanzia dei distanziamenti di sicurezza e le dimensioni delle strutture.
  • 18 agosto 2020: per frenare la possibile crescita dei contagi, in tutto il territorio italiano, e con ordinanza Provinciale emessa in questa data, vengono chiuse le discoteche e i locali di ballo assimilabili, sia all'aperto che al chiuso fino al 7 settembre. Viene però fatto salvo quanto previsto dai protocolli precedentemente approvati e, nei locali e sale da ballo dove resta in vigore il divieto di ballo, può essere diffusa musica dal vivo o con un disc-jockey purchè si rispetti il distanziamento sociale e si evitino gli assembramenti. Entra in vigore anche l'obbligo di utilizzare la mascherina dalle ore 18 alle ore 6 del mattino successivo negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) dove è maggiormente possibile creare assembramenti di natura spontanea o occasionale. Sono invece ammessi spettacoli, anche musicali, in cui le persone possono restare sedute, rispettando le distanze di sicurezza.
  • 12 agosto 2020: Con l'ordinanza del Presidente della Provincia entrata in vigore oggi, si stabilisce che le persone arrivate in Italia e in Trentino da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, o che vi hanno soggiornato nei 14 giorni precedenti, hanno l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico (tampone), al loro arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine o dovranno effettuarlo presso l'Azienda provinciale per i servizi sanitari entro le prime 48 ore dal rientro. Per ogni domanda, quesito al riguardo è stato istituito un numero verde 800 390 270 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00, con orario continuato e il sabato mattina dalle 8.00 alle 14.00 e per la prenotazione del tampone è possibile compilare questo form online https://servizi.apss.tn.it/rientroestero/ (solo in italiano). In attesa del risultato del test sarà necessario rimanere in isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora. In alternativa, al momento dell’imbarco per il rientro in Italia devono presentare a chi ha l'autorità di effettuare i controlli, l'attestazione di aver già effettuato il test – risultato negativo - nelle 72 ore precedenti all’ingresso nel territorio nazionale.
Vacanze sicure in Val di Fiemme

Le nostre guide per la vacanza sicura

Da sempre, spazi aperti e ritmi naturali fanno del Trentino la destinazione ideale per ritrovare equilibrio e benessere. L’accoglienza poi è nel nostro DNA. E da oggi, ancora di più: nei mesi passati abbiamo lavorato con profondo impegno per trasformare l’inizio della buona stagione in un momento di ripartenza per tutti, cittadini e ospiti della nostra terra. Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti. Ti aspettiamo, certi di poter assicurare, insieme all’accoglienza che abbiamo sempre saputo e voluto offrirti, anche la possibilità di una vacanza senza preoccupazioni e pensieri, in cui rigenerarti, a contatto con la natura e con le persone a cui vuoi bene. Abbiamo preparato una sezione apposita dove puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.
Vedrai, c'è proprio tutto per garantirti un soggiorno sereno e sicuro!

Vacanze Sicure