Vacanze Sicure

Grazie, maestro Ezio Bosso, per la sinfonia che hai donato alla Val di Fiemme

11/02/2016

La Val di Fiemme ha seguito con orgoglio il successo del maestro al Festival di Sanremo 2016

Ha radici forti l’abete rosso che è stato donato a Ezio Bosso dalla Val di Fiemme, nel 2010.

È un albero possente di 40 metri e 260 anni di età. Ed è l’albero che gli è stato di aiuto nei periodi più cupi della sua vita. Ma il regalo che ha fatto lui è molto più grande. Il maestro ha composto per la Val di Fiemme una vera e propria colonna sonora.

Ieri, il musicista, compositore e direttore d’orchestra, ha commosso l’Ariston. La sua presenza, le sue parole e il suo brano “Following a bird”, eseguito al pianoforte, hanno provocato una standing ovation fra le più sentite nella storia del Festival di Sanremo.

Bosso ha regalato al pubblico perle di pura poesia, concludendo il suo intervento con una dichiarazione intensa: “La musica, come la vita, si può fare solo in un modo: insieme”.

Il suo debutto all’Ariston è stato seguito con il fiato sospeso in Val di Fiemme. Molti hanno ricordato la sinfonia che ha dedicato agli abeti di risonanza della Val di Fiemme, “Under The Tree’s Voices”. Una musica che da allora accompagna buona parte dei video, prodotti dall’Apt Val di Fiemme, per raccontare le foreste dei violini. Video che, grazie a quella musica, hanno ottenuto importanti riconoscimenti.

La sinfonia, composta da 5 movimenti, è ispirata al misterioso intreccio fra l’uomo, gli alberi e la musica.

Durante il festival I Suoni delle Dolomiti, nel luglio del 2010, l’ha eseguita nel Parco di Paneveggio, ottenendo un clamoroso successo. Dopo il concerto, è seguita la cerimonia di battesimo dell’abete di risonanza del Bosco che Suona di Predazzo. Lui ha scelto il suo albero, e lo ha accarezzato al lungo.

Negli anni a seguire, Ezio Bosso ha dovuto affrontare due importanti malattie. Proprio dopo un’operazione chirurgica, ha chiesto agli organizzatori dell’Azienda per il Turismo di Fiemme di essere accompagnato dal suo albero, rivelando che nei momenti più difficili è stato importante per lui visualizzare il suo abete, immaginare di ascoltare il fruscio delle sue chiome nel silenzio del bosco.

Non è un caso, forse, che il Bosco che Suona sia nato proprio da un ringraziamento rivolto agli alberi. L’ideatore, Claudio Delvai, racconta sempre di aver voluto offrire un riconoscimento agli alberi, creando un tempio a cielo aperto per loro. Delvai, infatti, dopo un importante incidente, era riuscito a tornare a camminare grazie agli alberi. In principio, faceva brevi tratti nel bosco, poi si appoggiava a un tronco per riprendere fiato. Il giorno dopo allungava le distanze, scegliendo un albero leggermente più lontano.

Ieri, sul palcoscenico dell’Ariston Ezio Bosso ha citato una frase del maestro Claudio Abbado: “La musica è una fortuna ed è la nostra vera terapia”.

La Val di Fiemme è orgogliosa più che mai per aver condiviso con il maestro Ezio Bosso l’amore per gli alberi e per la musica.

Chi non avesse visto Sanremo, può trovare il suo intervento a questo link:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-306e05f7-a102-42fb-bf8b-dfeca642a88c-sanremo.html#p=0

Chi non conoscesse la sinfonia dedicata alla Val di Fiemme, può avviare questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=bsAmIjSAdpY

21/11/2019

Pista! Si scia

Anteprima sci sabato 23 e domenica 24 novembre, con l’apertura di tre seggiovie: l’Agnello di Pampeago, la Paradiso e la Ferrari del Passo Rolle.
Sabato 30 novembre aprono tutte le skiarea Fiemme-Obereggen.
05/11/2019

Scie di design e innovazione fra le piste del Fiemme-Obereggen

La stagione sciistica alle porte annuncia nuovi gesti stilistici sulla neve, in sintonia con la natura delle Dolomiti.
- Nello Ski Center Latemar il nuovo après ski Loox si ispira al Latemar, mentre il rinnovato rifugio Epircher Laner rivisita la tradizione alpina.
- Al via la seggiovia firmata Pininfarina, con dispositivi di sicurezza per i bimbi.
- Cresce il numero delle opere d’arte lungo la pista Agnello.
- L’innevamento potenziato garantisce un inverno di neve perfetta.
17/10/2019

Foliage, passeggiate acchiappa colori

Fiemme multicolor incanta ogni autunno per i suoi larici che infiammano il paesaggio. Si avanza nel bosco, fra timide nebbioline e tramonti nitidi, seguendo i tappeti morbidi formati da milioni di piccoli aghi
29/08/2019

Val di Fiemme, Latte in Festa con vista sul tramonto e la Via Lattea

Sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, in Val di Fiemme, fra Malga Sadole, il Pian delle Maddalene e la piazza di Predazzo esplode il gusto genuino di Latte in Festa, con un tramonto in malga e una “notte bianca” osservando la Via Lattea.
Latte in Festa è un vero e proprio allenamento del gusto in attesa delle Desmontegade delle capre (domenica 8 settembre, Cavalese) e delle vacche (domenica 6 ottobre, Predazzo).
05/08/2019

Val di Fiemme: la musica è salva! Un “grazie” in concerto

Il pianista Roberto Prosseda suonerà fra legni pronti a donare nuove melodie, giovedì 8 agosto, a Lago di Tesero. L’azienda Ciresa ringrazia così chi ha sostenuto il recupero degli abeti di risonanza abbattuti dalla tempesta in Val di Fiemme.
31/07/2019

10 cose… in Val di Fiemme

Dieci cose da vedere e da vivere in Val di Fiemme stanno facendo sognare amanti dei viaggi e turisti virtuali sul portale Sì Viaggia. Ecco come una valle trentina “issa la vela” per navigare sul web
17/06/2019

La Val di Fiemme ti porta in alto

Tutti i giorni da 15.06 al 16.09.2019. Qui trovi tutte le informazioni sulle aperture degli impianti incluse le aperture speciali di fine stagione.