Vacanze Sicure

Idea! Ecco il cannone “green” che spara la neve anche quando fa caldo

23/10/2014

Quella di oggi è una data che entrerà nella storia dello sci.

Venerdì 24 ottobre 2014, la Val di Fiemme ha creato la neve con una temperatura esterna di 20 gradi.

Questa valle trentina, impegnata nel progetto di eco-sostenibilità FiemmE-motion e sostenitrice dell’innovazione con la rete di imprese Fiemme Piace, ha “acceso la miccia” al primo cannone da neve "green".

Il prototipo del cannone NeveXN (Neve Perenne), che rivoluzionerà l’innevamento della piste da sci, è stato messo in funzione per la prima volta nel Centro del Fondo iridato di Lago di Tesero. L’idea, sviluppata fra Trento, Rovereto, la Val di Fiemme e la Val Rendena, permetterà di sparare la neve anche con temperature superiori ai 15 gradi, utilizzando solo energia solare termica.

Il padre del prototipo NeveXN, l’ingegnere Francesco Besana, nato a Bergamo e residente a Trento, ha coinvolto nel progetto Fabiano Maturi, ingegnere delle funivie di Pinzolo e Anna Vanzo, economista, esperta di comunicazione dell’Azienda per il Turismo Val di Fiemme.

L’idea del team NeveXN è stata lanciata dal premio D2T 2011 di Trentino Sviluppo, dove il progetto si è classificato secondo, quindi è stata sostenuta con il fondo Seed Money. Attualmente la startup NeveXN è stata insediata a Rovereto nell’incubatore green del Progetto Manifattura.

Fino a oggi gli sbalzi di temperatura invernali hanno messo a dura prova le reti di innevamento artificiale delle piste da sci, poiché i cannoni attualmente in uso producano neve solo quando la temperatura scende sotto lo zero.

La geniale innovazione tecnologica non utilizza additivi chimic,i ma sfrutta il principio del “punto triplo” dell’acqua, il particolare momento in cui l’acqua si trova contemporaneamente allo stato solido, liquido e gassoso.

Per ora la struttura del prototipo si presenta come parallelepipedo. Una volta avviata la produzione industriale, assumerà le forme di in un cannone da neve e andrà a integrare le reti di innevamento programmato già esistenti.

Il prodigioso cannone è stato presentato dai tre ricercatori trentini e da Bruno Felicetti, direttore dell’Azienda per il Turismo Val di Fiemme e presidente del Comitato Trentino Fiemme Ski World Cup, Manfredi Larentis, dirigente di Trentino Sviluppo Spa, Michele Tosi, dirigente del Progetto Manifattura di Rovereto, Piero De Godenz, consigliere della Provincia Autonoma di Trento e Cristian Zorzi, olimpionico di sci di fondo.

Segnaliamo l'articolo di REPUBBLICA.IT di Alberto Custodero

Video di Graziano Bosin

Foto di Newspower

 

 

 

01/08/2017

Capriana mette “L’arte nel piatto”

Da giovedì 3 a domenica 6 agosto, un simposio “appetitoso” ospita sette artisti italiani e europei nelle vie del paese.
Premiazione con colpo di scena.
26/07/2017

Pampeago, un RespirArt Day con Maria Concetta Mattei

Sabato 29 luglio, festa itinerante per ammirare le opere della nona Manifestazione d’Arte Contemporanea nella Natura RespirArt 2017.
RespirArt è uno dei parchi d'arte più alti al mondo (quote 2.000-2.2000 m. slm.)
04/07/2017

Mostra al Museo della Guerra Villa Flora di Ziano di Fiemme

1917, dalla battaglia delle mine di Colbricon al trenino della Val di Fiemme.
Sabato 8 luglio 2017, Villa Flora di Ziano di Fiemme inaugura la mostra “Fiemme nella Prima Guerra Mondiale. 1917: l'arrivo della ferrovia e la fine del Fleimstalfront”.
Resta aperta fino a domenica 1 ottobre 2017, dalle 15.30 alle 19.30, escluso il lunedì. Dal 5 al 20 agosto si può visitare anche alla sera, dalle 20.00 alle 22.00.

14/06/2017

Un'invenzione porta Fiemme nell'era del diamante

Sorpresa. Non è solo la valle del legno. In Val di Fiemme la ricerca sulle gemme preziose rivela un'eccellenza inaspettata, con un brevetto che diventa un vanto per tutto il Made in Italy: il colorimetro dei diamanti.