L'Oktoberfest di Predazzo sarà una biennale

20/09/2017

Già da dieci giorni, l’Oktoberfest di Predazzo ha registrato il tutto esaurito per le cene di sabato 7 e sabato 14 ottobre. Restano ancora liberi una trentina di tavoli per il pranzo di domenica 15 ottobre. Dopo un anno sabbatico, sono arrivati fiumi di prenotazioni già nel primo giorno di apertura delle prevendite. Gli organizzatori dell’associazione Taverna Aragosta hanno deciso di trasformare l’appuntamento annuale in un evento biennale.

La decisione è dovuta al grande impegno a cui sono sottoposti gli organizzatori. L’evento, che richiama 30.000 visitatori in un’area di 5.000 metri quadrati, richiede infatti uno sforzo notevole. Ogni edizione conta 4.000 ore di volontariato. È particolarmente oneroso l’allestimento del tendone che ogni volta propone nuove ambientazioni, fra stube, capanne, case e baite di legno riprodotte per la festa.

Nei giorni che precedono l’evento, nella zona Campo Sportivo di Predazzo c’è un grande vai e vieni di tronchi, travi, pallet e tubature. Il lavoro imponente, volto a ricreare allestimenti sbalorditivi e rievocativi, coinvolge 300 persone.

L’Oktoberfest di Predazzo che si svolge in due weekend, 7-8 e 14-15 ottobre, accompagna ad ammirare due sfilate domenicali: la Desmontegada delle vacche (8 ottobre) e la sfilata bavarese (15 ottobre), con bande musicali, compagnie di Schützen, gruppi folcloristici e storici, mezzi d’epoca e carri trainati da cavalli, per un totale di un migliaio di figuranti.

Info. info@oktoberfestpredazzo.it

 

 

11/05/2019

Quel rosso trekking

Le escursioni della Val di Fiemme si tingono di fuoco,
fra tramonti dolomitici, foreste di abeti rossi e distese di rododendri.
26/04/2019

Il cammino del Cristo Pensante: 73 km in 3 giorni

Venerdì 8 luglio 2016, un trekking meditativo di 73 km partirà dal Santuario di Pietralba per arrivare, domenica 10 luglio, al Cristo pensante delle Dolomiti, sulla cima di Monte Castellazzo a Passo Rolle. Iscrizioni entro il 31 maggio.
21/02/2019

Val di Fiemme, il Dolomiti Food Jazz è un festival nel piatto

Dall’8 al 16 marzo 2019 il Dolomiti Ski Jazz si assaporerà anche a tavola, grazie alla seconda edizione della rassegna enogastronomica trentina Dolomiti Food Jazz. Ristoranti e rifugi della Val di Fiemme comporranno “piatti musicali” con le note aromatiche dei sapori della valle, dei vini trentini e Cembrani Doc, della Birra di Fiemme e di altre chicche chilometro zero.
21/02/2019

Val di Fiemme, scopri il programma e i protagonisti del Dolomiti Ski Jazz 2019

Dal 9 al 17 marzo 2019, fra gli oltre 60 artisti del 22° Dolomiti Ski Jazz spiccano musicisti di fama internazionale come Alex Sipiagin, Luca Boscagin, As Madalenas e Los Ernestos, Luigi Bonafede, Dawn Mitchell, Alessandro Lanzoni, Thomas Morgan, Eric McPherson, Pietro Tonolo, Roberto Bindoni, il Soon Trio, Giampaolo Casati, i Lost Boys e il sassofonista Simone Alessandrini apparso tra i migliori nuovi talenti del jazz italiano del 2018 nella top ten del referendum Top Jazz.