Nordic walking fra gli alberi della musica

04/05/2018

NORDIC WALKING IN VAL DI FIEMME

Il suono dei tuoi passi,

fra gli alberi della musica

Ascoltare il suono morbido dell’incedere sul muschio fra le Foreste dei Violini della Val di Fiemme o quello picchiettante che scandisce passi rapidi e decisi fra le pietre di dolomia del Latemar. Le sensazioni si amplificano impugnando i bastoncini da nordic walking.

Questa passeggiata primordiale, dove entrano in gioco le braccia, secondo molti praticanti risveglia i sensi e, persino, le memorie ataviche. Qualcuno si è accorto che, appoggiando la parte alta del corpo ai bastoncini, si apre una connessione diretta fra la terra e la testa, fra la natura e il pensiero.

Ne è convinto chi non riesce più a separarsi da questo ritmo armonico che, attivando tutti i muscoli del corpo, svuota delicatamente la mente. Passo dopo passo, la schiena riconquista la sua posizione eretta e i muscoli del collo e delle spalle si rilassano.

Mentre il camminatore spinge i bastoncini verso il basso, la terra “risponde” spingendo tutto il suo corpo verso l’alto. Cambia la postura, cambia lo sguardo.

Quindi, ci si può accorgere che gli abeti della musica della Val di Fiemme crescono nel silenzio più assoluto. Passeggiando nel Bosco che Suona di Valmaggiore (sopra Predazzo) o fra le Foreste dei Violini del Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino si riconquista una piena armonia con la natura. Tutto si fa più semplice. Sorgono idee, intuizioni. I delicati riflessi di un ruscello o quelli più audaci di un tramonto sulle Dolomiti, prendono corpo e sapore.

Il nordic walking si pratica su lievi pendenze, fra le strade forestali che si insinuano nei boschi di Predazzo, Cavalese e Tesero, ma anche fra i paradisi d’alta quota da raggiungere in seggiovia o in funivia, come il Parco d’Arte RespirArt di Pampeago (seggiovia Agnello), il sentiero panoramico fra la località Le Fassane di Bellamonte e Malga Bocche (da raggiungere con la cabinovia Bellamonte 3.0) o dal Paion dell’Alpe Cermis ai romantici laghetti di Bombasel (la cabinovia che parte da Cavalese).

Per iniziare, si può partecipare alle passeggiate di nordic walking offerte gratuitamente dalla FiemmE-Motion Plus Card che ricevete, semplicemente, versando l’imposta di soggiorno.

LA FIEMME-MOTION PLUS CARD

AVVICINA AL NORDIC WALKING

OGNI LUNEDÌ

Passo Lavazé, dalle 16.00 alle 18.00: introduzione al nordic walking e passeggiata sull’altopiano di Lavazé, tra pascoli fioriti, freschi boschetti e visioni dolomitiche.

OGNI GIOVEDÌ

Predazzo, dalle 14.30 alle 17.30: introduzione al nordic walking con passeggiata nel bosco alla scoperta dell’antico ponte di porfido, delle cascatelle del Travignolo e del canyon di Sottosassa con le sue falesie per l’arrampicata sportiva.

OGNI DOMENICA

Lago di Tesero, dalle 14.30 alle 17.30: passeggiata con i bastoncini alla scoperta dei pascoli fioriti, contemplando uno splendido panorama sulla valle. Escursione adatta anche ai bambini.

 

EVENTO DI NORDIC WALKING

IL CAMMINO DEL CRISTO PENSANTE

13-15 luglio 2018, da Pietralba al Passo Rolle

(inscrizioni entro il 31 maggio)

È una storia di fede, di amore per le vette e di straordinarie coincidenze quella del Trekking del Cristo Pensante sul Monte Castellazzo, proprio di fronte alle Pale di San Martino. Dalla posa della statua di marmo, avvenuta nel 2009, a quota 2.333, la storia di questo luogo ha dato origini a libri, documentari, pellegrinaggi, raduni e incontri con altre realtà spirituali, da Fatima, al Cammino di Santiago, fino alla vicina Beata Meneghina di Capriana.

Dal 13 al 15 luglio, Il Cammino del Cristo Pensante attraversa la Val di Fiemme a passo di nordic walking. Si parte Santuario di Pietralba fino a raggiungere Passo degli Oclini, passando tra le cime del Corno Bianco e del Corno Nero. Si attraversano gli abitati di Varena, Stava di Tesero, Panchià e Ziano, fino ad arrivare a Predazzo, per continuare poi lungo la Valle del Travignolo ed entrare nel Parco Naturale di Paneveggio. Quindi si risale la Val Venegia, fino a raggiungere Baita Segantini, per concludere la tre giorni con la salita al Cristo pensante delle Dolomiti, sulla cima del Monte Castellazzo a Passo Rolle. Si cammina al fianco di Pino Dellasega, ideatore del Trekking del Cristo pensante delle Dolomiti, e di Chiara Campostrini, istruttrice della Scuola Italiana di nordic walking (www.trekkingdelcristopensante.it).

 

 

21/02/2019

Val di Fiemme, il Dolomiti Food Jazz è un festival nel piatto

Dall’8 al 16 marzo 2019 il Dolomiti Ski Jazz si assaporerà anche a tavola, grazie alla seconda edizione della rassegna enogastronomica trentina Dolomiti Food Jazz. Ristoranti e rifugi della Val di Fiemme comporranno “piatti musicali” con le note aromatiche dei sapori della valle, dei vini trentini e Cembrani Doc, della Birra di Fiemme e di altre chicche chilometro zero.
21/02/2019

Val di Fiemme, scopri il programma e i protagonisti del Dolomiti Ski Jazz 2019

Dal 9 al 17 marzo 2019, fra gli oltre 60 artisti del 22° Dolomiti Ski Jazz spiccano musicisti di fama internazionale come Alex Sipiagin, Luca Boscagin, As Madalenas e Los Ernestos, Luigi Bonafede, Dawn Mitchell, Alessandro Lanzoni, Thomas Morgan, Eric McPherson, Pietro Tonolo, Roberto Bindoni, il Soon Trio, Giampaolo Casati, i Lost Boys e il sassofonista Simone Alessandrini apparso tra i migliori nuovi talenti del jazz italiano del 2018 nella top ten del referendum Top Jazz.
01/10/2018

Val di Fiemme-Trentino: in pista due chalet con vetrate dolomitiche

Novità sci 2018-19 del Fiemme-Obereggen.
- il ristorante Chalet 44 a Bellamonte
- il rsitorante Lo Chalet dell'Alpe Cermis con una pista dedicata
- nello Ski Center Latemar nuova pista da slittino, rinnovo del Rifugio Zischgalm e cene notturne con il gatto delle nevi allo Chalet Caserina
20/06/2018

Predazzo, scateniamo un'altra Red Bull 400

Sabato 30 giugno 2018, tutti allo Stadio del Salto per l'evento più adrenalinico dell'estate. Torna la gara breve più ripida al mondo! La corsa estenuante, aperta a tutti, terminerà con l’Evening Party al Poldo Pub.