Predazzo, scateniamo un'altra Red Bull 400

17/05/2019

Pronti alla terza Red Bull 400? Sabato 6 luglio, i runner più forti e quelli più arditi si sfideranno nella gara breve più ripida al mondo

Dopo il grande successo delle prime due edizioni, torna in Val di Fiemme, allo Stadio del Salto G. Dal Ben di Predazzo, l’estenuante corsa verso la cima del trampolino iridato K 120, normalmente utilizzato per le gare di salto con gli sci. Con un percorso di soli 400 metri e una pendenza massima del 78%, la competizione che mette a dura prova velocità e resistenza premierà chi raggiungerà il traguardo nel minor tempo possibile. La corsa sarà aperta a tutti. Molti cominceranno la gara correndo, ma verso la fine inizieranno ad arrancare a quattro zampe, aggrappandosi con le mani alle reti distese sulla pendenza.

Saranno tre le categorie a sfidarsi: individuale uomini, individuale donne e le staffette (4x100).

Gli uomini saranno chiamati già la mattina ad affrontare le batterie di qualifica, che permetteranno ai 50 migliori di accedere alla finale del pomeriggio. Mentre la categoria femminile e le staffette si sfideranno direttamente in finale.

Lo scorso anno il miglior tempo lo ha fatto registrare lo svizzero Werner Marti (3'36"), che si è portato il trofeo a casa stracciando quello del vincitore dello scorso anno (3'41"), seguito sul podio dallo sloveno Luka Kovacic (3'42") e dallo slovacco Tomas Celko (3'48"), mentre tra le donne è stata la svizzera Deborah Chiarello (5'09") a strappare la vittoria alle avversarie, staccando di rispettivamente 5 e 26 secondi le due avversarie con cui ha condiviso il podio, la slovacca Kristina Nec-Lapinova (5'14") e la runner italiana Barbara Vasselai (5'35").

Lo Stadio del Salto, noto per le Coppe del Mondo FIS di Salto Speciale e Combinata Nordica e tre Campionati del Mondo FIS di Sci Nordico, si trasformerà per l’intera giornata in un’arena adrenalinica.

Scaldate i muscoli, arriva la sfida che mette le ali”.

Iscrizioni aperte fino al 4 luglio: www.redbull.com/400valdifiemme

29/08/2019

Val di Fiemme, Latte in Festa con vista sul tramonto e la Via Lattea

Sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, in Val di Fiemme, fra Malga Sadole, il Pian delle Maddalene e la piazza di Predazzo esplode il gusto genuino di Latte in Festa, con un tramonto in malga e una “notte bianca” osservando la Via Lattea.
Latte in Festa è un vero e proprio allenamento del gusto in attesa delle Desmontegade delle capre (domenica 8 settembre, Cavalese) e delle vacche (domenica 6 ottobre, Predazzo).
05/08/2019

Val di Fiemme: la musica è salva! Un “grazie” in concerto

Il pianista Roberto Prosseda suonerà fra legni pronti a donare nuove melodie, giovedì 8 agosto, a Lago di Tesero. L’azienda Ciresa ringrazia così chi ha sostenuto il recupero degli abeti di risonanza abbattuti dalla tempesta in Val di Fiemme.
17/06/2019

La Val di Fiemme ti porta in alto

Tutti i giorni da 15.06 al 16.09.2019. Qui trovi tutte le informazioni sulle aperture degli impianti incluse le aperture speciali di fine stagione.
17/05/2019

Predazzo, scateniamo un'altra Red Bull 400

Sabato 6 luglio 2019, tutti allo Stadio del Salto per l'evento più adrenalinico dell'estate. Torna la gara breve più ripida al mondo! La corsa estenuante, aperta a tutti, terminerà con l’Evening Party al Poldo Pub.
21/02/2019

Val di Fiemme, il Dolomiti Food Jazz è un festival nel piatto

Dall’8 al 16 marzo 2019 il Dolomiti Ski Jazz si assaporerà anche a tavola, grazie alla seconda edizione della rassegna enogastronomica trentina Dolomiti Food Jazz. Ristoranti e rifugi della Val di Fiemme comporranno “piatti musicali” con le note aromatiche dei sapori della valle, dei vini trentini e Cembrani Doc, della Birra di Fiemme e di altre chicche chilometro zero.
21/02/2019

Val di Fiemme, scopri il programma e i protagonisti del Dolomiti Ski Jazz 2019

Dal 9 al 17 marzo 2019, fra gli oltre 60 artisti del 22° Dolomiti Ski Jazz spiccano musicisti di fama internazionale come Alex Sipiagin, Luca Boscagin, As Madalenas e Los Ernestos, Luigi Bonafede, Dawn Mitchell, Alessandro Lanzoni, Thomas Morgan, Eric McPherson, Pietro Tonolo, Roberto Bindoni, il Soon Trio, Giampaolo Casati, i Lost Boys e il sassofonista Simone Alessandrini apparso tra i migliori nuovi talenti del jazz italiano del 2018 nella top ten del referendum Top Jazz.