Predazzo, un salto (sugli sci) verso i giovani

26/06/2018

Al nastro di partenza il nuovo direttore tecnico della Squadra nazionale di Salto con gli sci e Combinata Nordica, Federico Rigoni, che prende il posto di Sandro Pertile.

 

Arriva da Asiago Federico Rigoni, il direttore tecnico che assume la guida della Nazionale di Salto con gli sci e Combinata Nordica, al posto di Sandro Pertile. In un clima di entusiasmo e massima fiducia, ieri, all’Hotel Sass Maor di Predazzo, sono stati presentati alla stampa gli obiettivi della formazione italiana.

Con delibera dall’11 giugno 2018, è stata varata la composizione delle Nazionali maschili e femminili di Salto con gli sci per la stagione agonistica 2018-19.

Il nuovo direttore tecnico, Federico Rigoni, classe ’73, vanta un passato da saltatore e da tecnico.

Fra gli allenatori sono stati confermati il polacco Lukasz Kruczek, alla guida della squadra maschile, e l’austriaco Janko Zwitter, allenatore della squadra femminile.

Rigoni guarda al futuro con ottimismo, consapevole che lo attende un grande impegno: “Punterò tutto sulla formazione, avendo a disposizione allenatori di primo livello, e sul reclutamento. Sarà un vero e proprio investimento nel futuro di questa disciplina. Bisogna motivare i ragazzini in età scolare. Abbiamo bisogno di allargare la base. In Italia abbiamo solo un decimo degli Under 14 che ha la Slovenia. Questa sarà una priorità. Ho massima fiducia nei nostri tecnici. Sono certo che la presenza di qualificati allenatori stranieri stimoli la squadra e permetta agli atleti di migliorare ancora il livello tecnico”.

Al suo esordio in Nazionale, Rigoni ringrazia le Fiamme Rosse (Vigili del Fuoco) per l’appoggio, il sostegno e la massima disponibilità dimostrata fin da subito. Inoltre ci tiene a ringraziare per la fiducia la FISI e il consigliere settore Sci Nordico Gabriella Paruzzi.

L’allenatore Ivan Lunardi, una medaglia mondiali di volo, una vittoria in Coppa del Mondo, 4° ai Mondiali di Falun ’93, ha presentato i suoi ragazzi. Il suo obiettivo è quello nella top 20 in Coppa del Mondo.

Lunardi ha ringraziato tutti i gruppi sportivi che permettono alla squadra di allenarsi e il Comune di Predazzo, “perfetto punto di vista organizzativo”.

Fra gli allenatori erano presenti anche Michael Lunardi (due bronzi nei Campionati Italiani Assoluti del 2010) e Roberto Cecon (17 podi in Coppa del Mondo, 6 vittorie, 2 medaglie). I cambi al vertice non hanno distratto gli atleti della squadra A. Davide Bresadola, Alex Insam e Sebastian Colloredo si sentono motivati e contano di continuare a perfezionare la tecnica. Gli atleti ringraziano i loro corpi d’appartenenza: Fiamme Oro, Fiamme Gialle e l’Esercito, così come la Scuola Alpina della Guardia di Finanza per l’efficace collaborazione.

L’assessore di Predazzo Paolo Boninsegna conta di migliorare l’offerta con una costante manutenzione dello Stadio del Salto che ormai “ha i suoi anni” e con la costruzione trampolino dello Stadio del Salto K 60, anche lui progettato dell’ottica di completare l’offerta per i giovani atleti.

In questi giorni il trampolino K 120 di Predazzo è impegnato per la preparazione della gara di corsa Red Bull 400 che si disputerà sabato 30 giugno. Il tecnico Andrea Morassi ha partecipato a questa gara di corsa a Planica e ammette di essersi divertito. Gli atleti del salto, fermamente convinti che sia il volo la grande ebbrezza dei trampolini, sono comunque favorevoli alla Red Bull 400 che permette a tanti di scoprire il mondo del Salto sugli Sci.

 

13/12/2019

La Sportiva: di padre in figlia

L’azienda della Val di Fiemme è stata premiata a Milano per aver saputo gestire al meglio il passaggio generazionale. Ha ritirato il premio Giulia Delladio, figlia del presidente e amministratore delegato Lorenzo Delladio.
21/11/2019

Pista! Si scia

Anteprima sci sabato 23 e domenica 24 novembre, con l’apertura di tre seggiovie: l’Agnello di Pampeago, la Paradiso e la Ferrari del Passo Rolle.
Sabato 30 novembre aprono tutte le skiarea Fiemme-Obereggen.
05/11/2019

Scie di design e innovazione fra le piste del Fiemme-Obereggen

La stagione sciistica alle porte annuncia nuovi gesti stilistici sulla neve, in sintonia con la natura delle Dolomiti.
- Nello Ski Center Latemar il nuovo après ski Loox si ispira al Latemar, mentre il rinnovato rifugio Epircher Laner rivisita la tradizione alpina.
- Al via la seggiovia firmata Pininfarina, con dispositivi di sicurezza per i bimbi.
- Cresce il numero delle opere d’arte lungo la pista Agnello.
- L’innevamento potenziato garantisce un inverno di neve perfetta.
17/10/2019

Foliage, passeggiate acchiappa colori

Fiemme multicolor incanta ogni autunno per i suoi larici che infiammano il paesaggio. Si avanza nel bosco, fra timide nebbioline e tramonti nitidi, seguendo i tappeti morbidi formati da milioni di piccoli aghi