Sentieri agibili estate 2019 (aggiornato al 18/11/19)

22/07/2019

LATEMAR PREDAZZO: tutti i sentieri segnalati sulla cartina degli impianti di risalita (edizione 2019) sono aperti. Rispetto all’anno scorso, NON sono agibili il Geotrail Dos Capèl, il Sentiero Botanico e il Sentiero di Valsorda.

Giro del Latemar in mountain bike aperto. ATTENZIONE percorrere il tratto dal Passo Costalunga a Tamion su strada statale 241 (sentiero 519 CHIUSO PER CANTIERE BOSCHIVO). Da Tamion si prosegue in discesa su sentiero 556 fino a Soraga e da lì si continua sulla pista ciclabile.

 

PAMPEAGO: tutti i sentieri segnalati sulla cartina degli impianti di risalita (edizione 2019) sono aperti. Rispetto all’anno scorso, NON sono agibili il Giro della Pala di Santa, il Latemar.Discover ed il Geotrail Dos Capèl.

 

OBEREGGEN: tutti i sentieri sono aperti.

 

BELLAMONTE CASTELIR: tutti i sentieri segnalati sulla cartina degli impianti di risalita (edizione 2019) sono aperti. ATTENZIONE, il sentiero 626 da Malga Bocce al Centro Visitatori di Paneveggio NON è agibile.

 

ALPE CERMIS: tutti i sentieri segnalati sulla cartina degli impianti (edizione 2019) sono aperti. Rispetto all’anno scorso, NON sono agibili il sentiero L06 - 353 dalla Forcella del Macaco verso il Lago di Lagorai, tratto di sentiero franato ed il sentiero L08 dalla Corda del To de la Trapola in direzione Valmoena.  

 

PARCO NATURALE PANEVEGGIO

STRADE AGIBILI:

  • Val Venegia
  • Malga Juribello dal tornante del Passo Rolle
  • Pulesi Ceremana (la strada sterrata che costeggia la diga di Fortebuso fino al muro della diga)
  • Dal Passo Rolle alla Baita Segantini
  • Fortebuso – Cheta – Dossaccio

 

SENTIERI AGIBILI:

  • Sentiero Marciò

 

PARCO NATURALE MONTE CORNO

SENTIERI E STRADE AGIBILI:

Nella zona di Trodena/Malga Cislon è tutto agibile. Alcune deviazioni (causa impedimenti) sono segnalate lungo i percorsi.

Nella zona di Anterivo/Malghette/Malga Monte Corno è tutto agibile. Alcune deviazioni (causa impedimenti) sono segnalate lungo i percorsi.

ATTENZIONE: Il sentiero Nr. 2 (Anterivo – Caoria) è nuovamente aperto

 

Per i paesi si fa riferimento alla cartina delle passeggiate distribuita negli uffici APT

CAVALESE

Sentiero A: accessibile

Sentiero B: accessibile

Sentiero C: accessibile

Sentiero E: tratto via Paradisi-Lucianella accessibile. Rimane per ora chiuso il tratto Lucianella – SS 48 delle Dolomiti nei pressi della Galleria

Sentiero E bis: accessibile

Sentiero F: accessibile, incluso il sito di San Valerio

Sentiero G: accessibile

Sentiero H: accessibile

Sentiero I: accessibile

Sentiero L: accessibile

Sentiero M: accessibile

Sentiero N: accessibile

Sentieri extra cartina APT:

Sentiero delle leggende della Val di Fiemme

Sentiero di vista alla Cascata di Cavalese con passerella sospesa sulla cascata (partenza e arrivo: Locanda alla Cascata)

 

CASTELLO - MOLINA DI FIEMME

sentieri località Brozzin: TUTTI AGIBILI

sentieri località Fraul: TUTTI AGIBILI

sentieri località Arodolo: CHIUSI E NON PERCORRIBILI PER SCHIANTI

 

strade forestali: Brozzin, Fraul, da Piazzol a Arodolo AGIBILI  

strade forestali a monte di Arodolo CHIUSE a causa di schianti

strada forestale e sentieri in località Presepio - Canton da Molina non più esistenti

 

PREDAZZO

Passeggiata 2 e 2A: dal Campeggio Valleverde verso Zaluna, Maso Roncac, Ponte Lizata e prime falesie

Passeggiata 3: Travignolo – Lato Percorso Vita

Passeggiata 4: Belvedere Coronelle – Boscampo * strada forestale da Miola fino al Lago Piaie

Passeggiata 4: Belvedere Coronelle – Boscampo * sentiero 341 da strada di Valmaggiore fino a girandola Belvedere

Passeggiata 6: Campagna di Predazzo

Pista Ciclabile Predazzo – Ziano

Passeggiata 8: Lungoavisio

Pista Ciclabile Predazzo – Trampolini

Passeggiata 9: dai trampolini del salto fino a Loc. Fol

Sentiero Cava dele Bore di Cece, accesso da ponte Lizata

 

BELLAMONTE

Passeggiata 1: Sentiero Degoia – Rio Vallaccia

Passeggiata 2 Belvedere: Dossi Bassi - Campeggio – Belvedere Andreola – Belvedere Predazzo

Passeggiata 3 La Scofa – Travignolo: da Via della Torba fino al Ponte Sospeso

Passeggiata 4: Dossi Alti – Percorso vita

 

VARENA

Percorso I: Solo il tratto sopra la strada statale

Percorso M: Campi bocce - Laghetto

Percorso N: Cava di marmo – Blarasin – Pian Longo – Varena

 

CAPRIANA

CAPRIANA – MALGA CORNO – LAGO N ERO – LAGO BIANCO

I percorsi che da Capriana portano alla Malga Corno e alle località del Lago Nero e Lago Bianco

sono il sentiero CAI SAT 483 (Capriana – Lago Bianco – Malga Corno) e il 482 e 482 A(Capriana –

Malga Corno).

Mentre il sentiero 483 è percorribile nella sua interezza il sentiero 482 e il 482 A non sono

percorribili nel tratto Capriana – Via Nova – Peschiera- si consiglia pertanto di raggiungere la

località Peschiera seguendo la strada forestale che dalla località Prà dal Manz porta alla località

Peschiera, da questo punto in poi si prosegue normalmente sul 482, il tracciato è ben segnalato

anche dalla località Prà dal Manz.

CAPRIANA – MALGHETTE

Il sentiero n. 9 che dal Passo Cisa porta alle Malghette è chiuso per caduta piante, il rifugio

Malghette è comunque raggiungibile da Capriana seguendo le indicazioni che dal Prà dal Manz

portano verso Malga Corno. Alla fine del tratto di strada forestale pianeggiante che si trova dopo

la località Peschiera, invece di seguire le indicazione per il Passo Cisa si prende a destra seguendo

la strada forestale che porta al Maso Pausa – Bedoli. Da qui si prosegue sul segnavia 9 per le

Malghette.

 

SENTIERI CAI SAT RIPRISTINATI

  • E310B
  • E314 da Malga Agnelezza a Passo Cadin
  • E317B da Stalla Vecchia a M.ga delle Capre, bivio E317A
  • E318 da M.ga Cazzorga Alta a M.ga Stellune
  • E321
  • E322A
  • E322
  • E353 da Forcella del Macaco a Malga Nuova di Val Moena
  • E336
  • E335 da M.ga Valmaggiore lungo il tratto del bosco
  • E339 fino a Forcella Coldosè
  • E361 da M.ga Cadinello Alta a Forcella Ziolera
  • E 362 da M.ga Cazzorga a Forcella Montalon
  • E481
  • E481A
  • E482 da 482A bivio Via Nova a Malga Monte Corno (da bivio 482A via Nova a Capriana CHIUSO)
  • E482A
  • E483
  • E502
  • E503
  • E503A
  • E509
  • E510 
  • E514
  • E513
  • E522 
  • E523
  • E525
  • E572
  • E573 da Passo Oclini fino a Loc. Pozzi
  • E574

 

STRADE CHIUSE:

Cascata – Tabià

Salanzada – Tabià

Salanzada – Intermedia

Valmoena

Val Lagorai

Val Cavelonte

Da Ponte Stue verso Malga Cazzorga e Lago delle Stellune

13/08/2020

10 cose… in Val di Fiemme

Dieci cose da vedere e da vivere in Val di Fiemme stanno facendo sognare amanti dei viaggi e turisti virtuali sul portale Sì Viaggia. Ecco come una valle trentina “issa la vela” per navigare sul web
23/01/2020

Le 7 migliori piste da sci del Fiemme-Obereggen

Puoi scoprire le novità del comprensorio sciistico Fiemme-Obereggen sciando sulle 7 piste "cult": le piste Torre di Pisa, Agnello, Pala di Santa e Oberholz dello Ski Center Latemar, la pista Olimpia dell’Alpe Cermis, la pista Lastè di Bellamonte-AlpeLusia e la Paradiso del Passo Rolle.
13/12/2019

La Sportiva: di padre in figlia

L’azienda della Val di Fiemme è stata premiata a Milano per aver saputo gestire al meglio il passaggio generazionale. Ha ritirato il premio Giulia Delladio, figlia del presidente e amministratore delegato Lorenzo Delladio.
21/11/2019

Pista! Si scia

Anteprima sci sabato 23 e domenica 24 novembre, con l’apertura di tre seggiovie: l’Agnello di Pampeago, la Paradiso e la Ferrari del Passo Rolle.
Sabato 30 novembre aprono tutte le skiarea Fiemme-Obereggen.
05/11/2019

Scie di design e innovazione fra le piste del Fiemme-Obereggen

La stagione sciistica alle porte annuncia nuovi gesti stilistici sulla neve, in sintonia con la natura delle Dolomiti.
- Nello Ski Center Latemar il nuovo après ski Loox si ispira al Latemar, mentre il rinnovato rifugio Epircher Laner rivisita la tradizione alpina.
- Al via la seggiovia firmata Pininfarina, con dispositivi di sicurezza per i bimbi.
- Cresce il numero delle opere d’arte lungo la pista Agnello.
- L’innevamento potenziato garantisce un inverno di neve perfetta.
17/10/2019

Foliage, passeggiate acchiappa colori

Fiemme multicolor incanta ogni autunno per i suoi larici che infiammano il paesaggio. Si avanza nel bosco, fra timide nebbioline e tramonti nitidi, seguendo i tappeti morbidi formati da milioni di piccoli aghi