Un ragazzo prodigio in concerto al Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme; è il testimonial dell'Incontro con il Pianoforte 2019 Aiarp

29/08/2019

Martedì 10 settembre, al Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, concerto di un astro in ascesa della musica, il pianista tredicenne Antonio Alessandri. A invitare questo astro in ascesa della musica l’associazione Aiarp che dall’8 al 12 settembre organizza a Cavalese “Incontro con il Pianoforte 2019” e celebra i suoi primi 50 anni con la presentazione di un libro.

La Val di Fiemme si prepara ad applaudire un ragazzo prodigio. Martedì 10 settembre, alle 20.30, a Cavalese, il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme ospiterà il concerto per pianoforte di Antonio Alessandri. Questo ragazzo di 13 anni, nato a Milano, è considerato uno degli astri in ascesa del pianismo italiano ed europeo. 

Antonio ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni e a 7 è entrato al Conservatorio di Parma. Fin da piccolissimo ha partecipato a concorsi pianistici nazionali e internazionali, vincendo numerosi primi premi assoluti di categoria.

Nel 2018 è vincitore assoluto, con voto unanime della giuria, della finale italiana del Concorso Steinway per giovani talenti under 17. Inoltre, ha rappresentato l’Italia al Festival Steinway di Amburgo, debuttando davanti a 2300 spettatori.

Nel maggio 2019 è stato tra i giovani pianisti che hanno eseguito l’integrale in prima assoluta di “Corde e Martelletti” di Alessandro Solbiati al Conservatorio di Milano. Antonio Alessandri a ogni concerto suscita l’entusiasmo del pubblico.

Ad invitarlo in Val di Fiemme è l’Aiarp, l’Associazione italiana accordatori e riparatori di pianoforti. Il concerto sarà aperto a tutti, con ingresso libero fino a esaurimento posti.

Dall’8 al 12 settembre, l’Aiarp porta a Cavalese l’annuale “Incontro con il Pianoforte” che richiama in Val di Fiemme esperti di prima grandezza dall’Italia e dall’Europa, in collaborazione con l’Azienda per il Turismo Val di Fiemme.

Fra i relatori di Incontro con il Pianoforte 2019 il presidente di Europiano Gunther Schaible e il docente di Conservatorio Claudio Veneri, noto anche per il suo ruolo di fondatore e direttore del Museo del Pianoforte Antico di Fabriano.

Gli argomenti spazieranno dal restauro degli strumenti antichi alla presentazione di componenti innovative per la meccanica del pianoforte.

L’Incontro con il Pianoforte, che si svolgerà nella sala Pangastaldo dell’Hotel La Roccia, sarà per AIARP anche l’occasione di festeggiare il traguardo del cinquantesimo anniversario dalla fondazione: un percorso che è già sfociato nella pubblicazione del volume “Dentro il Pianoforte”. Il libro sarà presentato dal presidente dell’Aiarp Luciano Del Rio e dal giornalista e scrittore Cristiano Cameroni, autore del volume, martedì 10 settembre, alle 17.00, all’Hotel La Roccia di Cavalese. “Durante la presentazione - anticipa Del Rio - avremo modo di riflettere sul rapporto speciale che lega l’Aiarp alla Val di Fiemme e al Trentino. Negli anni il legame con questa terra e con la cultura del legno, e per estensione la cultura dello strumento musicale, ha fatto sì che proprio a Cavalese si scrivessero alcune delle pagine più memorabili della nostra storia”.

L’Aiarp ora guarda al futuro del pianoforte. “Nonostante le difficoltà del settore - riflette il presidente Del Rio - restiamo convinti che la bellezza, la profondità e la sensibilità, di cui il mondo del pianoforte è portatore, siano elementi fondamentali per la costruzione di un futuro migliore. Il giovanissimo pianista che abbiamo invitato a Cavalese è la dimostrazione vivente di quanto sia importante continuare a investire energie, tempo e risorse sui giovani”.

INFO: www.aiarp.org/incontro-con-il-pianoforte-2019

 

 

01/08/2017

Capriana mette “L’arte nel piatto”

Da giovedì 3 a domenica 6 agosto, un simposio “appetitoso” ospita sette artisti italiani e europei nelle vie del paese.
Premiazione con colpo di scena.
26/07/2017

Pampeago, un RespirArt Day con Maria Concetta Mattei

Sabato 29 luglio, festa itinerante per ammirare le opere della nona Manifestazione d’Arte Contemporanea nella Natura RespirArt 2017.
RespirArt è uno dei parchi d'arte più alti al mondo (quote 2.000-2.2000 m. slm.)
04/07/2017

Mostra al Museo della Guerra Villa Flora di Ziano di Fiemme

1917, dalla battaglia delle mine di Colbricon al trenino della Val di Fiemme.
Sabato 8 luglio 2017, Villa Flora di Ziano di Fiemme inaugura la mostra “Fiemme nella Prima Guerra Mondiale. 1917: l'arrivo della ferrovia e la fine del Fleimstalfront”.
Resta aperta fino a domenica 1 ottobre 2017, dalle 15.30 alle 19.30, escluso il lunedì. Dal 5 al 20 agosto si può visitare anche alla sera, dalle 20.00 alle 22.00.

14/06/2017

Un'invenzione porta Fiemme nell'era del diamante

Sorpresa. Non è solo la valle del legno. In Val di Fiemme la ricerca sulle gemme preziose rivela un'eccellenza inaspettata, con un brevetto che diventa un vanto per tutto il Made in Italy: il colorimetro dei diamanti.
Vacanze Sicure