Il Bosco che Suona

Il Bosco che Suona cresce nelle foreste della Val di Fiemme, la Valle dell'Armonia. Le colonne portanti di questo tempio della musica a cielo aperto sono gli abeti rossi. Per le straordinarie caratteristiche acustiche, l'abete rosso è tuttora ricercato per realizzare le tavole armoniche di organi, pianoforti, violini, viole e altri strumenti a corda. Durante l'estate alcuni musicisti di fama internazionale, che partecipano al festival "I Suoni delle Dolomiti" sono chiamati a scegliere il loro albero. E' il dono della Valle di Fiemme a chi diffonde nel mondo melodie sublimi. Il rito si conclude con l'esecuzione di un brano che l'artista dedica al suo abete e una misteriosa risonanza fra uomo e natura vibra nel bosco. Addentrandosi fra gli abeti basta osservare il numero di ogni albero e cliccarlo nell’App del “Bosco che Suona” sul tablet ritirabile gratuitamente presso l'ufficio turistico di Predazzo.




Il Bosco che Suona è cambiato. Prima ad opera della tempesta Vaia, poi a causa del bostrico tipografo, un insetto che ha attaccato gli abeti di molte zone della Val di Fiemme e di tutto l’arco alpino.
Le piante ammalate hanno terminato il loro ciclo vitale ma il Bosco che Suona continua a vivere. Stanno già crescendo spontaneamente le nuove piantine che, come le piante madri, hanno la musica nel sangue, nella loro linfa. Le emozioni di questo posto magico vivranno ancora.

Contatti

Il Bosco che Suona
Località Paluat
38037 Predazzo (TN)