CercaWebcamMeteoImpianti
Top

Al Forte Dossaccio

Predazzo
Categoria
Difficoltà
Facile
Durata
3:15
in ore
Lunghezza
8.1
in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec
Pascoli imbiancati, baite di legno, foreste di abeti rossi ed un forte austroungarico sono gli ingredienti di questa gita con le ciaspole.
Il Forte Dossaccio in estate è meta di escursioni a piedi o di tour in mountain bike. In inverno rappresenta il punto di arrivo di una comoda gita con le ciaspole. La salita è costante e poco impegnativa. Nel primo tratto del percorso si cammina in mezzo a pascoli soleggiati che regalano ampie vedute sulla Catena del Lagorai. Successivamente ci si immerge nella rigogliosa foresta del Parco Naturale di Paneveggio che porta i segni della tempesta Vaia (ottobre 2018). Raggiunto il baluardo della prima guerra mondiale lo sguardo sarà catturato dal Cimon della Pala che spunta maestoso dietro al forte.
Ulteriori informazioni e link utili

APT Val di Fiemme - Tel. +39 0462 241111 - info@visitfiemme.it - www.visitfiemme.it  

www.guide-alpine.it oppure www.guidealpinevaldifiemme.it   

Dati percorso
Facile
Lunghezza
8,1 km
Durata
3 h 15 min
Salita
330 m
Discesa
330 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
1.830 m
Punto più basso
1.501 m
Consiglio dell'autore

Maggiori informazioni su Forte Dossaccio

Indicazioni sulla sicurezza

L’itinerario non è molto impegnativo e non vi è pericolo di valanghe.

 

LE 10 REGOLE PER GLI ESCURSIONISTI  

  1. Studiate e preparate bene il vostro itinerario
  2. Scegliete un percorso adatto alla vostra condizione fisica
  3. Portate vestiti ed attrezzatura idonei
  4. Consultate il bollettino metereologico
  5. Partire da soli è rischioso, portate con voi il cellulare
  6. Lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  7. Se non siete sicuri, non esitate ad affidarvi ad un professionista
  8. Fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso
  9. In caso di stanchezza o di problemi, non esitate a tornare sui vostri passi
  10. In caso di incidente chiamate il numero 112

La stabilità del manto nevoso è soggetta a cambiamenti repentini e imprevedibili. Consultate sempre il bollettino valanghe e informatevi molto bene a riguardo delle condizioni del momento presso le guide alpine della zona. Le tracce gpx sono puramente indicative del percorso mediamente più sensato, ma non possono essere seguite ciecamente senza una valutazione preliminare dei pendii in quel preciso momento. Su questo percorso potrebbe sorgere qualche problema di orientamento nella parte alta in caso di nebbia o nuvole basse. 

Punto di partenza
Castelir - Bellamonte
Indicazioni

Calzate le ciaspole ci si incammina sull'evidente stradina che sale in mezzo alle distese di neve. Gli imponenti ma radi larici e cirmoli non impediscono la vista sulle cime imbiancate della Catena del Lagorai. Le baite in legno coronano questo caratteristico paesaggio alpino. Successivamente il bosco diventa più fitto impedendo la vista delle montagne. Giunti nel punto più alto dove sorge l'imponente Forte Dossaccio la vista si apre nuovamente sulla Catena del Lagorai e sulle maestose Pale di San Martino.

Il rientro avviene sullo stesso percorso, con una piccola variante non obbligatoria.

Mezzi pubblici
Servizio skibus da Predazzo agli impianti di risalita di Castelir (Bellamonte).
Come arrivare
Da Predazzo prendere la strada per il Passo Rolle. Oltrepassato l’abitato di Bellamonte svoltare a sinistra sulla strada con indicazioni per la skiarea "Bellamonte - Alpe Lusia" in località Castelir.
Dove parcheggiare
Dopo il primo tornante si trova un parcheggio sulla sinistra.
Abbigliamento invernale caldo e impermeabile. Maglietta termica di ricambio, guanti, berretto, occhiali da sole, crema solare, acqua, snack, scarponcini da montagna e bastoncini da trekking. 

È OBBLIGATORIO avere in dotazione il kit per l'autosoccorso in valanga, composto da Artva-Pala-Sonda. 

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Nel bosco | © B. M. Widmann, APT Val di Fiemme
Medio
Ville di Fiemme
La malga Cugola Alta dal Passo Oclini
Lunghezza 7,6 km
Durata 3 h 30 min
Salita 300 m
Discesa 300 m
Baita | © A. Campanile, APT Val di Fiemme
Medio
Ville di Fiemme
Da Passo Lavazè alla Baita Val Lubie
Lunghezza 5,3 km
Durata 2 h 00 min
Salita 200 m
Discesa 200 m
© Rifugio Trentino, APT Trento
Medio
Faver, Grauno, Grumes, Valda
Al chiaro di luna al Rifugio Potzmauer
Lunghezza 5,0 km
Durata 2 h 10 min
Salita 314 m
Discesa 314 m
Verso il Lago di Colbricon | © N. Delvai, APT Val di Fiemme
Facile
Predazzo
Al Rifugio e ai Laghi di Colbricon
Lunghezza 9,5 km
Durata 3 h 30 min
Salita 300 m
Discesa 300 m
Stato
chiuso
Verso Cazzorga | © orlerimages.com, APT Val di Fiemme
Medio
Castello-Molina di Fiemme
La Malga Cazzorga da Ponte Stue
Lunghezza 10,5 km
Durata 4 h 05 min
Salita 590 m
Discesa 590 m
Malga Sass | © A. Campanile, APT Val di Fiemme
Medio
Valfloriana
La Malga Sass e il Monte Cogne dalla Valfloriana
Lunghezza 14,9 km
Durata 6 h 30 min
Salita 950 m
Discesa 950 m